Arrivano i prestiti per pagare le spese condominiali: possono accedervi sia proprietari che locatari

Che la crisi economica si rifletta anche nell’insolvenza delle rate condominiali non è una novità, come si evince anche da questo recente servizio mandato in onda dal Tg2.

Ma che un gruppo bancario di primaria importanza inserisca nel suo listino prodotti un prestito “destinato a clienti proprietari (o affittuari) di alloggi in condominio che necessitano della liquidità per il pagamento delle spese condominiali”, questo è davvero una novità.

Per accedere a questo finanziamento occorre:

1) avere un’età non superiore ai 75 anni alla scadenza del prestito;

2) la prova di avere pagato regolarmente le spese del 2011.

L’importo finanziabile varia da un minimo di 2.000 ad un massimo di 10.000 euro: somme queste che dovrebbero consentire – anche a coloro i quali hanno qualche rata in arretrato – di rimettersi immediatamente in carreggiata (per la gioia degli amministratori condominiali).

Le spese per istruire la pratica ammontano al 3% dell’importo erogato (ad esempio, per una pratica da 2.000 euro la commissione è pari a 60 euro). Infine, una volta acceso il finanziamento esiste la possibilità di estinguerlo anticipatamente in qualsiasi momento, a patto di versare una somma per la chiusura pari all’1% del capitale residuo.

Annunci

Un pensiero su “Arrivano i prestiti per pagare le spese condominiali: possono accedervi sia proprietari che locatari

  1. mi piacerebbe sapere quale istituto di credito ha avuto questa idea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...